Associazione culturale Riminese
Prossimo evento fra
Sei il visitatore: 288715

Stage di Tammurriata (Ballo sul Tamburo)

23.03.2013

L’Associazione Culturale di Promozione Sociale
FERMENTO ETNICO

Organizza per il week-end di
Sabato 23 e Domenica 24 Marzo 2013

Uno stage di
“Ballo sul tamburo”
Tammurriata dell’Agro Nocerino Sarnese

Nell’ambito delle iniziative che l’Associazione ha previsto per valorizzare e conoscere le tradizioni delle varie regioni italiane, organizziamo uno stage su un repertorio di grande coinvolgimento e pathos come quello campano.
Lo stage, condotto dall’esperta Francesca Di Ieso (del gruppo Canto Antico), si terrà presso la
Scuola Elementare “Ferrarin”
Via Ferrarin, 16 – a Bellaria Igea Marina (RN)
ed avrà una durata di c.a. 8 ore nei due giorni con il seguente orario:
sabato dalle 16,00 alle 19,00 (si consiglia di arrivare un quarto d’ora prima dell’inizio per completare le iscrizioni);
domenica mattina dalle 10,00 alle 13,00 ed il pomeriggio dalle 15,00 alle 17,00.

LA TAMMURRIATA, o meglio ‘o balle ‘ncoppa ‘o tammurre, è un’antica danza contadina, diffusa in Campania con diversi stili esecutivi.
Legata al culto della Madonna e all’anno cerealicolo, la tammurriata si ballava in speciali occasioni legate al calendario mariano o a momenti significativi per la comunità contadina.
Tradizionalmente una coppia alla volta ballava all’interno di un cerchio di persone, sostenuta dal ritmo della tammorra e dal canto; la danza era fondata su un codice e su un galateo coreutico condivisi e si sviluppava in maniera estemporanea, con una sorta di improvvisazione a “due voci”.
Contenuti
Lo stage sarà incentrato sullo stile di ballo dell’Agro Nocerino, la cosiddetta “tammurriata d’amore”, sensuale, ondeggiante e terrena.
Nuclei tematici:
– analisi della ritmica della tammorra e della struttura del canto e del ballo sul tamburo;
– passi di base e principali figure per le “votate”;
– utilizzo delle castagnette e gestualità delle braccia;
– linee coreografiche all’interno del cerchio e interazione tra i due danzatori.
Il lavoro sulla tecnica della danza sarà corredato da ampi riferimenti all’apparato socio-culturale di riferimento che descrivono gli aspetti fondamentali del mondo culturale delle tarantelle:
– il cerchio e la società della rota;
– la devozione popolare e il culto della terra;
– il rito e la funzione sociale del ballo.

Il costo dello stage è di Euro 50,00 ed è previsto uno sconto del 10% per i gruppi famigliari e del 50% per i minori di 18 anni.

Nel caso veniste da fuori ed aveste bisogno di pernottare in loco, vi sono delle possibilità di alloggio a prezzi modici concordati con l’hotel Pozzi di Bellaria, poco distante dalla sede dello stage [Tel. 0541.349213 – Romina], il quale offre pernottamento e colazione a € 20,00/25,00; per quanto concerne l’eventuale esigenza dei pasti, abbiamo raggiunto una convenzione con un ottimo ristorante del luogo che ci offrirà un menu completo (compreso di bevande e caffè) con la modica spesa di € 15,00 sia per la cena del sabato 23 che per il pranzo di domenica 24 Marzo.

A tutti coloro che volessero partecipare, consigliamo di dare l’adesione quanto prima, scrivendo a info@fermentoetnico.org o chiamando al 3312645324 (Giuseppe).

Aggiungiamo inoltre che sabato 23 sera vi sarà un’edizione speciale della SERATA CONVIVIALE, la tradizionale festa popolare aperta a tutti.

Curriculum Francesca Di Ieso
Nata a Salerno, Francesca è laureata in Lettere e Filosofia presso la prestigiosa Università Federico II di Napoli. Parallelamente agli studi universitari si dedica allo studio e alla ricerca sul campo della cultura musicale e coreutica italiana, diventando una esperta delle danze rituali e delle tecniche percussive dei tamburi del Sud Italia.
Dal 2000 esibisce come danzatrice e percussionista col proprio gruppo Canto Antico. Ha collaborato con artisti quali: Marina De Juli della compagnia Dario Fo e Franca Rame, Odin Teatret, Vladimir Denissenkof, Eugenio Bennato, Orchestra del Mediterraneo, Marcello Colasurdo, e Zezi, Nando Citarella, etc. sviluppando una particolare versatilità come performer e una forte presenza scenica.
Dal 1999 studia Hilal Dance, danza teatrale egiziana contemporanea, e fa parte del gruppo professionale dell’artista Suraya Hilal.
Dal 2007 è parte della Iskandar Dance Company, con la quale si è esibita in molti teatri europei.
Nel 2000 fonda a Milano l’Associazione Roghalida, poi divenuta CantoAntico Movimenti, nella quale è tuttora direttore artistico e coordinatore della didattica.
Il progetto sulle danze del Sud Italia di Francesca si è sviluppato nell’arco degli ultimi dieci anni di intensa attività didattica e concertistica: partendo dall’idea della semplice divulgazione dei canoni di espressione tradizionali, per accogliere poi i temi della ricerca e dei processi di ri-funzionalizzazione del ballo e della musica popolari.
Del modello ” sano” della società rurale coglie e attualizza l’aspetto culturalmente più progredito: l’altissimo valore della musica e della danza tradizionali che diventano oggi elementi fondanti di nuove forme di produzione culturale e aggregazione metropolitana.

Newsletter

Vuoi ricevere le ultime notizie sulle iniziative di FERMENTO ETNICO puntualmente via e-mail?
Compila il modulo sottostante ed il tuo nominativo sarà  inserito nella nostra Mailing List.

seguici sui social

sito realizzato da
75lab.com